Cos’è il larp?

Larp è l’abbreviazione di live action role-playing, a volte tradotto in italiano come gioco di ruolo dal vivo. Per indicare un evento di larp spesso diciamo un live, e per indicare una persona che fa larp di solito diciamo un larper.

 

Come funziona un live?

Ciascun partecipante interpreta un personaggio, e tutti i personaggi condividono la stessa ambientazione. Per esempio un personaggio potrebbe essere il talentuoso sassofonista Gengivite Murphy e un’ambientazione potrebbe essere un jazz club di Chicago negli anni Settanta, ispirato al film Blues Brothers. Di solito affittiamo o allestiamo dei posti che riproducano l’ambientazione: per esempio, se dobbiamo interpretare dame e gentiluomini di metà Ottocento potremmo affittare un salone dell’epoca; per un giallo anni Trenta potrebbe andare bene un vecchio hotel; e un jazz club di Trieste può funzionare benissimo per rappresentare un jazz club di Chicago.

Il più delle volte ci vestiamo come i personaggi che interpretiamo, e modifichiamo il nostro modo di fare e la nostra mimica facciale in modo da assomigliare di più alla persona che fingiamo di essere. Da questo punto di vista un live potrebbe sembrare una festa in maschera o a una festa a tema, solo che oltre a vestirci come i nostri personaggi noi li interpretiamo: parliamo come loro, ci muoviamo come loro, siamo loro in tutto e per tutto.

Mettendo insieme tanti personaggi diversi naturalmente si formerà un gruppo sociale, e se questo è abbastanza grande potrebbe essere a sua volta diviso in altri gruppi, grandi e piccoli. Noi quattro quaggiù siamo una famiglia: madre, padre e due figli. Quella ventina di persone laggiù sono una compagnia di militari. Quei due laggiù nell’angolo… lascia stare, è evidente che non vogliono essere disturbati.

Un live di solito ha degli organizzatori, che predispongono le cose, distribuiscono i personaggi ai partecipanti e decidono l’ambientazione (antichi Romani che festeggiano i Saturnali? un gruppo di dipendenti di un’università in una riunione d’emergenza?). Non sono registi o autori: una volta che l’evento ha inizio sei tu a decidere cosa farà il tuo personaggio, non gli organizzatori.

Dall’inizio alla fine del live manteniamo reciprocamente quest’illusione, fingendo di essere i nostri personaggi, fingendo di vivere in questo luogo alternativo e in questo tempo alternativo, e non diciamo mai neanche una parola che ci ricordi chi siamo nella vita reale. In questo modo possiamo ricreare (o creare da zero) infinite ambientazioni (dalla preistoria a oggi fino al futuro più remoto) e infiniti generi (dall’azione al thriller fino al dramma psicologico e all’assurdo). Quando le persone si incontrano, avvengono cose; quando a incontrarsi sono i personaggi di un live, avvengono cose ancora più eccitanti. Antichi nemici estraggono le spade per affrontarsi in duello. Sei coppie si siedono in un caffè, ognuna con la sua propria crisi sentimentale con cui fare i conti prima che la serata finisca. Quindici beduini fumano il narghilè e legano i cammelli mentre Aladino entra con una lampada magica. E così via…

 

Perché dovrei fare larp?

Il larp è creativo, giocoso, vitale. Mentre la recitazione pone l’accento principalmente sull’esperienza degli spettatori, il larp è diretto al larper stesso, a godersi l’esperienza in sé.

Ma com’è alla fine quest’esperienza? Non c’è una risposta che vada bene sempre: live diversi forniranno esperienze diverse. Un live d’azione ti darà eccitazione, adrenalina, la sensazione di avere trionfato o di essere stato sconfitto: come un film d’azione o una partita di calcio, ma più intenso. Un live psicologico di ambientazione contemporanea ti farà sperimentare il modo di pensare, di provare emozioni e di affrontare i problemi di una persona diversa da te: come un’opera di Pirandello, ma vista dall’interno. Una commedia romantica ti fornirà ricordi di scene dolci come il miele, aneddoti su cui ridere e su cui riflettere, oppure un flirt innocente: come un film di Woody Allen, solo che tu c’eri e l’hai vissuto sulla tua pelle.

Inoltre, il larp è un fenomeno sociale. Farai live con gente che conosci, oppure facendoli conoscerai persone nuove. Dopo il live di solito continuiamo la serata tutti insieme, scopriamo chi sono le persone reali dietro le maschere e discutiamo dell’esperienza che abbiamo appena vissuto: infatti, proprio come accade per i libri o per i film, larper diversi preferiscono live diversi, e ci piace confrontare le nostre opinioni.

Però, a proposito di libri e di film, ci sentiamo di dire questo: il larp fornisce un’esperienza più forte della maggior parte degli altri mezzi espressivi. Più vera, più personale, più democratica. La si vive da più vicino, la si percepisce più intensamente, e tutti i partecipanti riescono a provare un po’ della gioia di creare tipica di autori, registi e attori.

 

Ma non è difficile?

No! Sono pochi i partecipanti ai live con esperienza di teatro e di recitazione. Il larp non è “teatro amatoriale” (non esistono larper professionisti!) ma una cosa diversa, un altro modo di vivere, interpretare e raccontare una storia.

Non ci sono spettatori o critici che giudichino la tua interpretazione: sei tu a decidere quanto ti sei divertito! I primi cinque minuti a un live potrebbero confonderti un po’, ma la maggior parte delle persone alla prima esperienza di larp capisce cosa fare rapidamente e istintivamente.

Da piccolo giocavi alla famiglia o a indiani e cowboy? Allora in un certo senso hai già fatto larp. Questo però non vuol dire che il larp sia semplicemente il “facciamo che io sono” che si fa da bambini. Il larp ti offre una sfida, da molti punti di vista: metterti nei panni di una persona completamente diversa da te nel modo di vivere e di pensare; riprodurre la posizione sociale e il carattere del personaggio attraverso il linguaggio del corpo, il modo di parlare e di comportarsi; raccontare una storia insieme con altre persone. Queste sfide sono eccitanti anche perché a un live non c’è nessuno che ti possa criticare. A un live è impossibile fare “errori”… ma è sempre possibile fare qualcosa che non avevi mai fatto prima!

 

E ora, se vuoi vedere con i tuoi occhi cosa succede prima, durante e dopo un live, puoi guardare questo breve video prodotto dai nostri amici di Court of Moravia (in lingua ceca con sottotitoli in italiano)… oppure puoi venire al nostro prossimo evento!

3 commenti su “Cos’è il larp?

  1. […] sapesse cos’è un gioco di ruolo dal vivo (o LARP da Live Action Role Play) vada a documentarsi qui o […]

  2. Marlis ha detto:

    Desidero iscrivermi e partecipare agli eventi larpfactory,attendo ulteriori informazioni grazie

    • Andrea Castellani ha detto:

      Buona giornata! Hai visto le pagine dedicate ai nostri prossimi eventi? Contengono tutte le informazioni per partecipare. Trovi i link nella colonna a destra del sito (ma in fondo alla pagina se usi il cellulare).

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.